|
|
|
|
|
|
utenti online: [32]
|
mercoledì 21 febbraio 2018
 

Diritto allo Studio - Bandi Comunali - Pacchetto Scuola 2014/15

Diritto allo Studio - Bandi Comunali - Pacchetto Scuola 2014/15

 
 

ABC Siena

Progetto ABC

 
CHE COS'È L'OSP
STRUTTURA GESTIONALE
per Comune
per Istituzione Statale
per Istituzione non Statale
per Ordine e Grado
Scuole Serali
Scuole Carcerarie
Centri Territoriali
Orientamento
Diritto - Dovere
La scuola in cifre
Edifici Scolastici
Formaz. Ref. Scolastico
Diritto allo Studio - Bandi Comunali
Qualifiche triennali IeFP
PUBBLICAZIONI
CENTRO PER L`IMPIEGO
INFORMAGIOVANI
SERVIZI PER LA MOBILITÀ
LINK
RICERCA GEOGRAFICA DELLE SCUOLE NELLA PROVINCIA DI SIENA
clicca sulla mappa per visualizzare il dettaglio
Sei in: home   archivio primo piano   articolo in primo piano
30/09/2008 GOOGLE: DAL WEB AI BANCHI DI SCUOLA



Arriva Google Apps for Education, un network online realizzato da Google che consente agli studenti di rimanere sempre aggiornati e in contatto


E’ approdato nelle scuole già da un po’ (negli Stati Uniti due anni fa, in Italia da qualche mese, adottato da alcuni atenei), ma solo adesso si cominciano a vedere i primi risultati. E’ il servizio Google Apps for Education, un network online realizzato da Google che consente agli studenti di rimanere sempre aggiornati sui propri programmi di studio e in contatto fra loro e con i professori. I primi ad averlo applicato, con successo, sono stati gli atenei dell’Università di Ferrara (con il progetto chiamato myDesk@unife, che vede coinvolti 1.400 fra professori e personale tecnico amministrativo e 17.000 studenti), della John Hopkins University di Bologna e dell’Istituto Europeo di Design di Milano. Ma di che cosa si tratta, esattamente?
Google Apps for Education è una suite di programmi pensata appositamente per l’uso nelle scuole, che consente agli studenti che si collegano a un terminale (in ateneo, a casa oppure ovunque sia possibile) di entrare in una sorta di network online per restare in contatto con i compagni di corso e con i professori, di scambiarsi messaggi, chattare, consultare il calendario delle lezioni che può essere aggiornato in qualsiasi momento direttamente in Rete e scambiarsi appunti, testi delle lezioni e progetti di lavoro.

Il tutto, naturalmente, sfruttando le applicazioni che Google ha già implementato a questo scopo, come Google Gmail (il sistema mette a disposizione una casella di posta personale con oltre 6 GB di spazio per archiviare i propri messaggi e la possibilità – in un prossimo futuro – di inviare fax e telefonare), Google Docs (per la gestione di documenti in formato World o Excel), il motore di ricerca proprietario di Google e tanti altri servizi che milioni di utenti nel mondo hanno già imparato a conoscere e apprezzare su larga scala. Il tutto senza alcun costo da parte delle scuole, e senza alcuna necessità di effettuare installazioni sulle macchine, o provvedere a periodici aggiornamenti da parte di personale specializzato. Tutto avviene online, e le uniche cose che servono sono username e password per il collegamento in Rete al proprio account Google Apps.

Google Apps for Education in realtà non è un progetto finalizzato solo per le università, ma anche per le scuole di qualsiasi tipo, per quanto il livello di informatizzazione delle scuole superiori e medie italiane sia così basso da impedire la buona diffusione di questo strumento gratuito messo a disposizione da Google. L’hanno fatto 47 scuole della provincia di Sondrio, a titolo sperimentale, ma difficilmente si potrà prevedere una diffusione capillare sul territorio italiano, per quanto questo strumento sia in grado non solo di aiutare professori e studenti a seguire con maggiore facilità il programma di studi, ma anche le scuole stesse a risparmiare parecchi soldi. Le università che hanno provato a implementare Google Apps for Education, infatti, hanno già fatto registrare risparmi di decine di migliaia di euro solo per ciò che riguarda il network di rete interno, che appoggiandosi con questo sistema sul web, ha dato la possibilità di spegnere diversi server in dotazione alla scuola. Per di più, il servizio di Google garantisce la massima sicurezza in fatto di virus e software pericolosi di qualsiasi genere, consentendo di risparmiare anche sui sistemi antivirus e antispam.

“Con questo servizio Google punta a entrare in tutte le scuole e università italiane – ha dichiarato Luca Paderni, responsabile del settore Education di Google. “L’interesse delle istituzioni è aumentato parecchio, negli ultimi mesi, grazie ai recenti tagli ai budget universitari in Italia”.
Ultime News

Fonte: PC WORLD
Autore: Franco Forte
Allegato 1:
Allegato 2:
Allegato 3:
Gli indicatori della scuola senese. Rapporto 2015. Percorsi e carriere formative attraverso i dati dell'Osservatorio Scolastico
Disegnare il proprio futuro - a.s. 2017-18
DISEGNARE IL PROPRIO FUTURO - a.s. 2016-17
Disegnare il proprio futuro - a.s. 2015-16
Sito ottimizzato con risoluzione 1024 x 768 pixel - Internet Explorer 5.5™ o superiore.
OSP - Osservatorio Scolastico Provinciale di Siena - Piazza Amendola, 29- cap 53100 SIENA
Tel: 0577.241821 - 0577.241819
  top